logo
titlepage
  • image1 La CPV si esibisce come un complesso di voci miste costituito da circa 30 elementi, uniti dal profondo amore per la musica
  • image2 Nel corso della sua storia la CPV ha tenuto oltre 350 concerti, in Italia e all'estero, per istituzioni culturali ed artistiche
  • image3 Nel dicembre del 2012 la CPV viene intitolata a Zeno Scipioni, il direttore che l'ha fondata nel 1966

Ass. Regionale Cori Lazio

Prossimi Concerti CPV

Sabato
29 dicembre 2018
ore 18:30
Cattedrale di San Lorenzo
Viterbo
Natale in Musica
Gloria di Antonio Vivaldi
Mariangela Rossetti soprano
Serenella Fanelli mezzosoprano

Concerto Grosso - Opera 6 n. 8
"Fatto per la notte di Natale"
di Arcangelo Corelli

Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"
Orchestra Etruri EtruriÆnsemble
Direttore Fabrizio Bastianini

Visitatori

Area Riservata

Nel corso della sua storia quasi cinquantennale, nella CPV si sono succeduti 4 Direttori.

Zeno Scipioni, al quale la CPV è intitolata a partire dal dicembre 2012, ne è stato il fondatore e principale promotore. Suo figlio, Fabrizio, ne ha ereditato il ruolo nel 1994, lasciando poi l'incarico nel 1999 a Piero Caraba.

Dal 2012 la direzione è passata nelle mani di Fabrizio Bastianini.

 

Direttore Attuale
Direttore Fabrizio Bastianini
direttore della CPV dal 2012

Fabrizio Bastianini ha iniziato a cinque anni lo studio del Pianoforte al quale ha affiancato quello del Violino, della Composizione, della Direzione di Coro e della Direzione d’Orchestra, conseguendo cinque diplomi, principalmente presso i Conservatori di “S. Cecilia” a Roma e “L. Cherubini” di Firenze: Direzione d’Orchestra, Direzione di Coro, Composizione, Violino e Strumentazione per Banda. Nel 2010 si è laureato con il massimo dei voti e la lode in Didattica della Musica. In veste di direttore, tra le esecuzioni più recenti si annoverano il Requiem di Fauré, il Psalm 51 di Bach, il concerto n. 1 di Chopin per pianoforte e orchestra, la Passione secondo Matteo di J.S. Bach, i Concerti Grossi di Corelli e i Concerti per organo di Händel alla 40ª edizione del “Festival Barocco” di Viterbo, i due oratori Susanna e Giuditta di Piero G. Arcangeli al Festival “Segni Barocchi” di Foligno, la Sinfonia 40 di Mozart al Teatro romano di Ferento, il Requiem di Mozart. Compositore poliedrico, è apprezzato da molte orchestre, cori e gruppi cameristici anche per le brillanti doti di trascrittore (Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Sinfonica dei Giovani dell'Arts Academy di Roma, Coro del Teatro Regio di Parma, ecc.). “Sette parole” – la sua ultima composizione scritta per la commemorazione della Pasqua 2013 per solisti, coro e orchestra – ha riscosso uno straordinario successo. Dal 2009 Coordinatore della Scuola Musicale Comunale di Viterbo, è stato cofondatore dell’Orchestra del XXI secolo, fondatore dell’Ensemble Vocale “Il Contrappunto” e dell’orchestra EtruriÆnsemble, che dirige periodicamente. Dal 2012 è direttore stabile della Camerata Polifonica Viterbese.



Direttori Precedenti
Direttore Piero Caraba
direttore della CPV dal 2000 al 2012

[Visita il suo sito web]

Piero Caraba, diplomatosi in Composizione e in Musica Corale e Direzione di Coro sotto la guida di Vieri Tosatti e Giorgio Kirschner presso il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma, ha poi conseguito il Magistero in Canto Gregoriano presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra e si è perfezionato in direzione di coro con Erwin List, in Alsazia. Alterna l’attività di compositore a quella di direttore di coro; già vice maestro dei Cantori di Assisi, per dieci anni è stato direttore stabile del Coro della Nobilissima Parte de Sopra nel Calendimaggio di Assisi. Autore di musica strumentale e corale, ha conseguito numerosi premi e riconoscimenti in ambito nazionale; le sue composizioni corali vengono regolarmente pubblicate dalla rivista specializzata La Cartellina e sono nel repertorio di importanti Cori italiani e alcune di queste costituiscono brano d’obbligo in autorevoli concorsi nazionali corali. E’ autore del testo “Fondamenti pratici d’armonia“ edito da Ricordi e di recente ha pubblicato “Le forme della musica, analisi e storia” scritto con Carlo Pedini. Dal 1981 è titolare della cattedra di Armonia Complementare presso il Conservatorio Statale di Musica di Perugia, ove è altresì docente di Analisi e Composizione corale contemporanea presso il corso superiore di Maestro del Coro. È membro del Consiglio Accademico del Conservatorio. Dall’anno 2000 al 2012 ha diretto a Viterbo la Camerata Polifonica Viterbese.


Direttore Fabrizio Scipioni
direttore della CPV dal 1994 al 1999

Fabrizio Scipioni, è laureato in lettere e diplomato in composizione. Come musicologo ha collaborato per molti anni con la RAI (Raiuno, Radiotre, Raisat) e con importanti istituzioni musicali italiane (Accademia di Santa Cecilia, Orchestra Regionale del Lazio, Rossini Opera Festival, Fondazione Rossini di Pesaro). Come cantante ha fatto parte del gruppo vocale “Camerata Nova” ed ha partecipato come solista ad opere di Bussotti, Guaccero e Schiaffini. È docente di ruolo, per l’educazione musicale, nella scuola secondaria di primo grado.


Direttore Zeno Scipioni
direttore della CPV dal 1966 al 1994

Zeno Scipioni (Ischia di Castro 1926 – Viterbo 2011) è stato fondatore e direttore della Camerata Polifonica Viterbese dal 1966 al 1995. Diplomato in violino e laureato in giurisprudenza studiò composizione con il maestro Giorgio Garofalo (Conservatorio Santa Cecilia di Roma) ed è autore di musiche vocali e strumentali. Negli anni Cinquanta fece parte del “Quartetto d’Archi di Viterbo” e nel 1979 fu nominato direttore della nascente Scuola Musicale Comunale che ha guidato per circa trenta anni. In seno alla Camerata Polifonica Viterbese (che oggi porta il suo nome) ha recuperato pagine polifoniche dimenticate di grandi autori della Tuscia dei secoli XVI e XVII come Agostini, Soriano, Cima, Massenzio, Nanino, Mazzocchi.